Google+ chiude; come scaricare e salvare i contenuti

Sicuramente, se anche tu hai un account consumer Google+, avrai ricevuto in questi giorni una mail che annuncia la definitiva chiusura della piattaforma.

Preannunciato già a fine 2018, oggi abbiamo una data, il 2 aprile, data che segnerà definitivamente la fine della piattaforma.

La notizia non giunge di certo inaspettata, infatti dopo sette anni, la piattaforma non è mai riuscita a decollare. La chiusura avviene a causa della scarsa mancanza di utenti.

Inizialmente però la chiusura era in programma per agosto 2019, ma è stata anticipata a causa falla di sicurezza che ha messo a rischio i dati di 52 milioni di utenti.

“A partire dal 2 aprile 2019 chiuderemo gli account Google+ e tutte le pagine create, ed elimineremo i contenuti archiviati” è questo quanto si legge sul blog di Google.

Gli utenti iscritti avranno tempo fino al 2 di aprile per scaricare e salvare i contenuti, foto o video, prima che verranno definitivamente cancellati. La procedura per effettuare il download dei dati di Google+ è molto semplice, consiste nell’accedere a questa pagina e premere il pulsante Avanti.

Con le impostazioni predefinite, il servizio Takeout permetterà di scaricare tutti i dati salvati nel proprio account Google+.
Con un clic su Crea archivio si potrà richiedere la generazione di un archivio compresso contenente tutti i dati di Google+.

Si può scegliere di ricevere il link per il download via email oppure caricare il file compresso sui vari servizi cloud, ad esempio Google Drive, OneDrive, Dropbox o Box.

La piattaforma continuerà a funzionare invece per gli utenti aziendali: chi ha un account Google Plus collegato alla G Suite potrà proseguire ad usarlo.

Ti è piaciuto? Condividilo sui Social

Hai trovato utile questo articolo?

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Condividilo sui Social:
Facebook
Facebook
Instagram
LinkedIn